Capperi del Salento al sale marino
search

Capperi del Salento al sale marino


I capperi sono tipici del paesaggio del Salento e della tradizione dei contadini. Durante tutto il ‘900 la mattina presto intere famiglie si riversavano nelle campagne per raccogliere i capperi, uno ad uno, dalle piante cespugliose e basse. Vasetto da 140 grammi di contenuto netto.

4,36 €


Quantità disponibili: 11

Sconti sul volume

Quantità Prezzo unitario Risparmia
4 4,01 € Fino a 1,40 €
Riferimento
LTP-CAP-CAPPERI
Zona di provenienza
Lecce / Salento
Tipo di agricoltura
Integrata
Prodotto senza ACETO
SI
Formato
140 gr (netto)
Ingredienti
Capperi 77%, sale 23%
Adatto per
Vegani / Vegetariani
Filiera Corta / Km 0
Si
Produttore
Laterradipuglia Conserve

Qualche informazione sui capperi e sulla pianta di cappero

La pianta di cappero (Capparis spinosa) è una specie affascinante e versatile, originaria delle regioni mediterranee. Questa pianta è conosciuta principalmente per i suoi boccioli fiorali non ancora aperti, noti come capperi e per i suoi frutti, detti cucunci.

I fiori di capperi sono molto appariscenti, con petali bianchi o rosati e lunghi stami viola che aggiungono un tocco di eleganza ai giardini mediterranei. Tuttavia, non sono solo belli da vedere, ma anche estremamente utili in cucina. I capperi vengono raccolti e conservati sotto sale o in aceto, e sono molto apprezzati per il loro sapore pungente e caratteristico che arricchisce molti piatti della cucina mediterranea, come insalate, salse e piatti a base di pesce.

Coltivare i capperi richiede alcune attenzioni specifiche. La pianta di cappero predilige terreni aridi e ben drenati e un clima caldo e soleggiato. È una pianta perenne che può resistere a condizioni difficili, come la siccità e i terreni poveri. La propagazione può avvenire per seme o talea, ma è bene sapere che la germinazione dei semi può essere lenta e irregolare. Una volta stabilita, la pianta richiede poche cure, rendendola ideale per i giardini a bassa manutenzione.

I capperi non sono solo deliziosi, ma vantano anche numerose proprietà benefiche. Sono ricchi di antiossidanti, vitamine (soprattutto vitamina K e vitamina E), e minerali come ferro e rame. Questi nutrienti contribuiscono a combattere i radicali liberi, migliorare la salute della pelle e supportare il sistema immunitario. Inoltre, i capperi contengono composti bioattivi che possono avere effetti anti-infiammatori e benefici per la digestione.

Il frutto del cappero, il cucuncio, è meno conosciuto ma ugualmente interessante. I cucunci sono di forma allungata e si sviluppano dopo la fioritura della pianta. Possono essere consumati freschi o conservati come i capperi, e offrono un sapore unico e leggermente piccante che può arricchire antipasti e insalate.

In sintesi, la pianta di cappero non solo abbellisce i giardini mediterranei con i suoi splendidi fiori, ma fornisce anche ingredienti preziosi per la cucina e benefici per la salute. Coltivare capperi è un'attività gratificante che richiede poche cure, e sia i capperi che i cucunci possono diventare protagonisti di molte ricette gustose e salutari.

Se hai avuto occasione di trascorrere qualche giorno in Salento, sicuramente avrai notato la presenza di numerose piante di capperi. Queste spuntano naturalmente un po' ovunque: sul ciglio della strada, agli angoli delle abitazioni, nelle campagne. La pianta di cappero è infestante e si può insediare facilmente, purché trovi il clima e il punto giusti. Piantare il cappero non è impresa facile!

La lavorazione dei capperi freschi

I nostri capperi freschi vengono conferiti presso la nostra azienda dai contadini locali. Qui, ci occupiamo di lavarli, depicciolarli e lasciarli circa 3 mesi sotto sale a maturare. A questo punto, li asciughiamo dalla loro acqua di vegetazione e li invasiamo con altro sale marino. La varietà di cappero che proponiamo è il Cappero del Salento, davvero gustoso e versatile. Usalo per la tua pasta alla pizzaiola, sulla pizza, nelle insalate di patate, nelle polpette o negli involtini. Il cappero è un frutto irresistibile, un po' come il peperoncino!

capperi - LaTerradiPuglia shop

Tradizione e storia dei capperi pugliesi

I capperi sono tipici del paesaggio del Salento e della tradizione contadina. Durante tutto il ‘900, la mattina presto, intere famiglie si riversavano nelle campagne per raccogliere i capperi, uno ad uno, dalle piante cespugliose e basse. Negli anni ’70, Racale era tra i paesi leader nella produzione del cappero.

Produzione e futuro dei capperi

Oggi, purtroppo, sono sempre meno i contadini che conferiscono i capperi nella nostra azienda agricola. Quando arrivano qui, i capperi vengono lavati, depicciolati e maturati sotto sale per 3-4 mesi. Vengono poi asciugati dell’acqua in eccesso e miscelati con sale marino secco delle saline di Margherita di Savoia, quindi invasati al naturale. Siamo impegnati nell’impianto di nuove piante nella nostra zona e nella promozione del cappero a livello nazionale e internazionale. Questa lavorazione può rappresentare una leva contro la crisi per il nostro territorio.

Utilizzo versatile dei capperi

Il cappero è un frutto profumato e unico. Può essere abbinato a insalate verdi o di patate, pesce, carne stufata con vino bianco, pasta alla pizzaiola. Noi li usiamo per preparare le “pittule” (bocconcini di pasta di pane fritti) con pomodori, capperi e acciughe.

Inoltre, i capperi del Salento sono molto apprezzati sul mercato. Il prezzo dei capperi varia a seconda della qualità e del processo di lavorazione, con i capperi sotto sale che rappresentano una delle varianti più richieste. Se stai cercando capperi al naturale o capperi sotto sale, il prezzo al kg può variare, ma la qualità rimane sempre alta. Siamo fieri di offrire capperi pugliesi e capperi di Lecce, rinomati per il loro sapore unico e la loro versatilità in cucina.


Prodotti correlati