Carciofini alla crudaiola
search

Carciofi sott'olio alla crudaiola


I carciofi sott'olio sono una delizia tipica della cucina italiana, particolarmente apprezzati per il loro sapore ricco e la consistenza croccante. Conservati in olio extravergine di oliva, questi piccoli carciofi si trasformano in un antipasto versatile e gustoso, perfetto per arricchire aperitivi o piatti freddi.

6,27 €


Quantità disponibili: 11

Sconti sul volume

Quantità Prezzo unitario Risparmia
4 5,77 € Fino a 2,01 €
Riferimento
LTP-CAP-CARCIOFI-CRUDA
Zona di provenienza
Lecce / Salento
OGM FREE
Si
Prodotto lavorato a mano
Si
Conservanti
Naturali
Tipo di agricoltura
Integrata
Formato
270 gr (netto)
Allergeni
Contiene solfiti
Ingredienti
Carciofi (70%), Olio Di Extravergine D’oliva (27%), Foglie Di Rosmarino (0,5%), Sale, Aceto Di Vino.
Conservazione (liquido di governo)
100% olio extra-vergine di oliva
Adatto per
Vegani / Vegetariani
Filiera Corta / Km 0
Si
Produttore
Laterradipuglia Conserve

La cucina pugliese è rinomata per la sua varietà di sapori e l'uso di ingredienti freschi e genuini. Tra i tanti prodotti tipici pugliesi, spiccano i carciofini sott'olio, una delizia che porta in tavola i profumi e i gusti della Puglia.

Carciofi sott'olio: un classico della cucina pugliese

I carciofini sott'olio sono un prodotto tradizionale della Puglia, spesso preparati in casa secondo antiche ricette tramandate di generazione in generazione. La ricetta dei carciofini sott'olio alla pugliese prevede l'uso di carciofi freschi, olio extravergine di oliva, aceto, aglio e peperoncino. Questo metodo di conservazione permette di gustare i carciofini in olio tutto l'anno, mantenendo intatti sapore e aroma.

Come preparare i carciofi sott'olio: ricetta carciofini sott'olio alla pugliese

Come fare i carciofini sott'olio?

La ricetta dei carciofini sott olio alla pugliese è un vero gioiello della tradizione culinaria della Puglia, capace di catturare l'essenza dei sapori mediterranei. Per preparare questo delizioso antipasto, si utilizzano carciofini freschi, puliti e cotti in una miscela di acqua e aceto per pochi minuti, così da mantenerli croccanti. Dopo averli scolati e lasciati asciugare, i carciofini vengono disposti in barattoli di vetro sterilizzati, insieme a fettine di aglio, peperoncino e, talvolta, erbe aromatiche come l'origano.

Infine, si ricoprono completamente con olio extravergine di oliva, garantendo una conservazione perfetta e un sapore irresistibile. Il risultato è un prodotto tipico pugliese che, con il suo gusto intenso e aromatico, arricchisce qualsiasi tavola, sia come antipasto che come ingrediente per altre preparazioni culinarie.

Carciofini sott'olio ricetta. Ingredienti:

  • 1 kg di carciofini freschi
  • 500 ml di aceto di vino bianco
  • 500 ml di acqua
  • 2 limoni
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Aglio, peperoncino, e altre spezie a piacere

Come si fanno i carciofi sott olio. Procedimento:

  • Pulire i carciofini eliminando le foglie esterne più dure e tagliando le punte.
  • Immergere i carciofini in acqua e limone per evitare che anneriscano.
  • In una pentola, portare a ebollizione l'acqua e l'aceto, aggiungere il sale e cuocere i carciofini per circa 10 minuti.
  • Scolare i carciofini e lasciarli asciugare su un canovaccio pulito per diverse ore.
  • Disporre i carciofini in barattoli di vetro sterilizzati, aggiungendo aglio, peperoncino e altre spezie a piacere.
  • Ricoprire completamente i carciofini con olio extravergine di oliva e chiudere i barattoli ermeticamente.

Essiccazione dei carciofi

Abbiamo visto la ricetta carciofi sottolio. Un altro metodo interessante per conservare i carciofi è essiccarli. Per essiccare i carciofi, è sufficiente pulirli, tagliarli a fette sottili e disporli su un essiccatore o in un luogo ben ventilato e asciutto. Una volta essiccati, i carciofi possono essere conservati in sacchetti di carta o barattoli di vetro.

La crudaiola pugliese vede i carciofi protagonisti

Un altro piatto iconico della Puglia è la "crudaiola pugliese", una pasta fredda condita con pomodorini, rucola, mozzarella e, naturalmente, carciofo sott'olio. Questo piatto semplice e veloce da preparare è perfetto per i caldi mesi estivi.

In conclusione, i carciofini sott'olio rappresentano un vero e proprio simbolo della tradizione culinaria pugliese. Prepararli in casa seguendo la ricetta tradizionale permette di portare sulla propria tavola un pezzo autentico di Puglia, ricco di sapore e storia.

carciofini sott'olio - LaTerradiPuglia shop

Come cucinare il carciofo sott'olio

Carciofi alla Romana

  • Ingredienti: carciofi, olio extravergine d'oliva, aglio, prezzemolo, mentuccia, sale e pepe.
  • Procedimento: pulire i carciofi eliminando le foglie esterne più dure e tagliando le punte. Aprirli leggermente e riempirli con un trito di aglio, prezzemolo e mentuccia. Metterli in un tegame con un po' di olio, aggiungere acqua fino a coprire i carciofi a metà e cuocere a fuoco lento per circa 30-40 minuti.

Carciofi fritti

  • Ingredienti: carciofi, farina, uova, olio di semi, sale.
  • Procedimento: pulire i carciofi, tagliarli a spicchi e immergerli prima nella farina e poi nell'uovo sbattuto. Friggerli in abbondante olio caldo fino a doratura. Scolarli su carta assorbente e salare a piacere.

Carciofi in padella

  •  Ingredienti: carciofi, olio extravergine d'oliva, aglio, prezzemolo, sale, pepe, limone.
  • Procedimento. Pulire i carciofi e tagliarli a fettine sottili. In una padella, scaldare l'olio con l'aglio, aggiungere i carciofi e farli rosolare per qualche minuto. Aggiungere un po' d'acqua, coprire e cuocere a fuoco medio per circa 20 minuti. Salare, pepare e aggiungere un po' di succo di limone.

Carciofi in agrodolce

  • Ingredienti: carciofi, aceto, zucchero, olio extravergine d'oliva, sale, pepe
  • Procedimento: pulire i carciofi e tagliarli a spicchi. In una padella, scaldare l'olio, aggiungere i carciofi e farli rosolare. Aggiungere aceto e zucchero in proporzioni uguali (es. 50 ml di aceto e 50 g di zucchero), salare e pepare. Cuocere a fuoco lento fino a quando i carciofi sono teneri e il liquido si è ridotto.

Calorie dei carciofi e come conservare i carciofi freschi

I carciofi sono un alimento a basso contenuto calorico. In media, 100 grammi di carciofi crudi apportano circa 47 calorie.

I carciofi freschi possono essere conservati in frigorifero, avvolti in un panno umido, per circa una settimana. In alternativa, possono essere congelati: dopo averli puliti e sbollentati per pochi minuti, vanno scolati, asciugati e messi nei sacchetti per il freezer.

Carciofi piccoli

I carciofi piccoli, detti anche "mamme", sono perfetti per essere cucinati interi, fritti o sott'olio. Sono teneri e saporiti, ideali per molte ricette.

Carciofi sott'olio e salute

Carciofi sott'olio in gravidanza sì o no?

È generalmente sicuro consumare carciofi sott'olio in gravidanza, purché siano preparati e conservati correttamente per evitare contaminazioni. È importante che siano stati sterilizzati e conservati in modo appropriato.

Carciofi sott'olio e rischio botulino

I carciofi sott olio fatti in casa sono buoni ma bisogna prestare alcune attenzioni. Il botulino è un rischio associato alle conserve fatte in casa, tra cui anche, naturalmente, i carciofini sott'olio fatti in casa. Per minimizzare questo rischio:

  • Utilizzare barattoli e coperchi sterilizzati.
  • Assicurarsi che i carciofi siano completamente coperti d'olio.
  • Conservare in frigorifero e consumare entro pochi mesi.
  • Se notate bolle, odori strani o cambiamenti di colore, non consumate il prodotto.

Carciofi con Gambo

Attualmente, non produciamo carciofi con gambo, ma siamo entusiasti di annunciare che in futuro li renderemo disponibili per arricchire la vostra dispensa con questa prelibatezza. Nel frattempo, vi invitiamo a provare i nostri carciofini sott'olio alla crudaiola, preparati con cura e passione per offrirvi un sapore autentico e irresistibile. Scoprite la qualità e il gusto dei nostri carciofini, ideali per arricchire i vostri antipasti e piatti preferiti.